Ispica, l’antico Mercato

Una location che trasuda storia, in una delle cittadine più caratteristiche del sud est siciliano. Il Mercato di Ispica è un luogo polivalente ed eclettico, cui fa da cornice la splendida struttura del 1932 che si trasforma col passare delle ore, da bar a ristorante a pizzeria, da luogo di incontro a spazio espositivo, dove inventare eventi culturali rassegne e convegni.

Uno spazio nuovo che trae dalla sua tradizione l’ispirazione per una nuova vita contemporanea. Agronomo di professione, ma anche ristoratore per passione, oltre ad essere spirito poliedrico, Salvo Latino ci porta alla scoperta di questa nuova realtà per un modo innovativo di fare ristorazione. Un nuovo spazio urbano da vivere a 360 gradi con bar, caffetteria, lounge, relax, glamour, un mix perfetto in uno spazio polifunzionale. Ritrovo anche per incontri, cerimonie, eventi e sviluppare nuove idee. Caffe, cappucino, le granite, le brioches, i cornetti, i dolci, le paste, le mouse, l’international drink fanno del Lounge Bar Il Mercato un luogo di relax dove trascorrere ore liete.
“Ma non solo -continua Salvo Latino – la ricerca, la sperimentazione, la tradizione, sono i cardini della nostra cucina che fa di questo mix lo stile semplice e ricercato con il pescato del giorno, verdure bio, carni selezionate, prodotti I.g.p. e D.o.p., vini del territorio sono le basi per una cucina piacevole,leggera,rigorosamente tradizionale nche nelle porzioni, per un risultato equilibrato e piacevole. Parafrasando Virginia Wolfe uno non può pensare bene, dormire bene, amare bene se non ha mangiato bene -continua Salvo Latino – ed è proprio per questo motivo che curiamo ogni minimo particolare”.  
E’ una sorta di imprimatur la struttura l’ha ricevuta dal noto nutrizionista, rosolinese di origine, Giorgio Calabrese.
“Il  professor  Calabrese si è soffermato sul ruolo cruciale della dieta mediterranea- conclude Latino –  e sulla necessità di promuovere adeguata comunicazione dei suoi ingredienti più importanti: primo fra tutti il pomodoro Igp Pachino, ma anche la frutta e gli ortaggi a pasta gialla (come la carota), l’olio extravergine di oliva. Abbiamo firmato un protocollo d’intesa, che vede Calabrese testimonial,  che sigla la collaborazione tra il professionista, il Consorzio di tutela IGP Pomodoro di Pachino quale garante della qualità delle forniture di pomodoro, e la nostra struttura  che tali forniture utilizza. Il progetto sottostante il Protocollo consiste nell’impegno da parte di un circuito di operatori gastronomici virtuosi ad elaborare ricette allineate rigorosamente ai principi della dieta mediterranea. Ciò  rappresenta un segnale molto importante nel radicamento di una cultura delle sinergie sul territorio”. 

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
On Key

Related Posts